8 Marzo 8 Film consigliati sulla festa della Donna

8 film da vedere per l’8 Marzo

L’Otto marzo è la Giornata Internazionale delle Donne. Se siete confusi sull’origine di questa ricorrenza, chiamata anche Festa della Donna, sappiate che nessuno degli incendi variamente ricordati ne è il reale spunto o l’origine celebrativa. La data fu scelta per ricordare la prima manifestazione delle operaie di Vyborg, in Russia (8 marzo 1917).
Per questa giornata abbiamo deciso di raggruppare 8 film per celebrare le donne sui Grandi schermi, qui sotto troverete il nostro elenco:
Frida (2002)

Frida è un film del 2002 diretto da Julie Taymor, incentrato sulla sofferta vita privata della pittrice messicana Frida Kahlo, interpretata da Salma Hayek.
Il film narra le vicende della vita della famosa pittrice messicana Frida Kahlo con particolare riferimento alla burrascosa relazione con il marito Diego Rivera, anche lui pittore e al circolo di amici e amanti frequentato dalla coppia tra cui figurano alcuni dei maggiori esponenti della politica e della cultura dell’epoca. Bisessuale, comunista e affetta da una grave menomazione alle gambe dovuta alla poliomelite di cui aveva sofferto da bambina e a un grave incidente, Frida muore a soli 47 anni per abuso di droga e alcool.

 

Soldato Jane (1997)

Soldato Jane (G.I. Jane) è un film statunitense del 1997, diretto da Ridley Scott.
Nel parlamento americano si discute molto sull’opportunità di ammettere le donne all’addestramento anche in alcune unità di massima sicurezza, quale la Navy Seals. La senatrice Lilian DeHaven riesce ad imporsi ed ottiene l’ammissione di un elemento femminile alle prove di selezione di quel corpo. La scelta cade su Jordan O’Neil, ufficiale nei servizi segreti della Marina. Jordan arriva al campo, e la sua presenza crea scompiglio, sia nel comandante e negli altri ufficiali istruttori sia tra le altre reclute. L’addestramento è durissimo, e, sotto il comando dell’inflessibile maggiore John, O’Neil passa settimane d’inferno sul piano fisico ed emotivo, e molti si aspettano che abbandoni il campo, a cominciare dalla senatrice che ora preferirebbe un fallimento della sua iniziativa.

 

Thelma & Louise (1991)

Thelma & Louise è un film del 1991 diretto da Ridley Scott e interpretato da Susan Sarandon, Geena Davis e Brad Pitt.
Louise Sawyer, cameriera in un fast food, decide di trascorrere un week end in montagna con l’amica Thelma Dickinson, casalinga alle prese con un marito tanto arrogante quanto ipocritamente protettivo, Darryl. Durante una sosta in una balera dell’Arkansas, Thelma, ubriaca, viene condotta nel parcheggio da un bellimbusto, che tenta di usarle violenza. Louise, dopo averlo minacciato con la pistola, sta per andarsene, quando una frase volgare dell’uomo, frustrato nel desiderio e nell’orgoglio, scatena in lei un apparentemente inspiegabile eccesso d’ira che la spinge ad ucciderlo con un colpo al cuore. In preda al panico, le due donne iniziano così una convulsa fuga verso il Messico, scoprendo a poco a poco energie e potenzialità interne insospettate, ma anche quanto la loro vita sia ancorata a schemi e condizionata da retaggi psicologici non risolti. Louise incontra il fidanzato Jimmy, venuto apposta in aereo per portarle del denaro, che Thelma si fa ingenuamente sottrarre da un autostoppista ex rapinatore che la spinge facilmente al primo adulterio della sua vita. L’ingenua casalinga si trasforma così in una disinvolta rapinatrice in un supermarket. Invano il tenente di polizia Hal Slochum, che ha localizzato le due e conosce il passato di Louise, tenta di indurre le donne a costituirsi. La scorribanda prosegue…

La Bicicletta Verde (2012)

La bicicletta verde (Wadjda) è un film del 2012 scritto e diretto da Haifaa Al-Mansour.
Riyad, Arabia Saudita. Wadjda è una bambina molto intelligente, simpatica, talvolta estroversa nei confronti del conformismo religioso[non chiaro], ed ama divertirsi usando di nascosto la bicicletta del suo amico Abdullah. I due decidono di sfidarsi tra loro, ma c’è un problema: Wadjda non ha una bicicletta. Un giorno sulla strada per la scuola vede una bicicletta verde, nuova, ancora avvolta nel cellophane, trasportata sul tetto di una macchina. La segue fino ad arrivare nei pressi di un emporio in cui sarà messa in vendita; è allora che si pone l’obiettivo di comprarla.

Il diritto di contare (2016)

l diritto di contare (Hidden Figures) è un film del 2016 diretto da Theodore Melfi.
Basato sul libro Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race di Margot Lee Shetterly, il film racconta la storia vera della matematica, scienziata e fisica afroamericana Katherine Johnson, che collaborò con la NASA, sfidando razzismo e sessismo, e tracciando le traiettorie per il Programma Mercury e la missione Apollo 11. Protagonista della pellicola è Taraji P. Henson, affiancata da Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst e Jim Parsons.

Kill Bill (2004)

è un film del 2004 diretto da Quentin Tarantino e interpretato da Uma Thurman, David Carradine, Michael Madsen, Daryl Hannah, Gordon Liu, Michael Parks e Perla Haney-Jardine nella sua prima apparizione cinematografica.
Pasadena, California. Una misteriosa donna bionda attacca una donna nera: si tratta di Vernita Green, una delle responsabili del massacro ai Due Pini, nel quale vennero massacrati una sposa, uno sposo, la figlia nel grembo della sposa e gli invitati al matrimonio.

The Help (2011)

The Help è un film del 2011 diretto da Tate Taylor e interpretato da Emma Stone, Viola Davis, Bryce Dallas Howard, Jessica Chastain e Octavia Spencer.
Il soggetto del film è tratto dal romanzo L’aiuto (2009) di Kathryn Stockett, amica d’infanzia del regista e sceneggiatore Tate Taylor.Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra i quali spicca il Premio Oscar ad Octavia Spencer come oscar alla miglior attrice non protagonista.

Changeling (2008)

Changeling, intitolato anche Changeling – Una storia vera, è un film del 2008 diretto da Clint Eastwood, scritto da J. Michael Straczynski e interpretato da Angelina Jolie e John Malkovich.
Il film si basa su eventi realmente accaduti a Los Angeles nel 1928, quando a una donna a cui è scomparso il figlio viene portato dalla polizia un altro bambino, e ogni sua dichiarazione al riguardo viene data come falsa sino a definirla una malata di mente. La sua tenacia porterà alla luce la vicenda del serial killer di bambini Gordon Northcott.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *